Anemia da carenza di ferro
Diminuzione dell'emoglobina contenuta nei globuli rossi del sangue, indispensabile per il trasporto dell'ossigeno, piuttosto frequente nelle donne in età fertile (specie se hanno mestruazioni molto abbondanti), negli anoressici, nei vegans, in alcuni vegetariani, nei macrobiotici, in chi segue a ripetizione diete dimagranti restrittive e nelle persone che soffrono di sanguinamenti interni. Si manifesta con stanchezza muscolare, pallore, palpitazioni, mal di testa, difficoltà di concentrazione, depressione, apatia; in un secondo tempo possono comparire lesioni alla lingua e alla bocca, palpitazioni, vertigini, unghie sottili, striate e fragili. Se il ferro scarseggia, l'organismo sopporta male il freddo.
Infuso
berne una tazza ai pasti principali
Romice radice t.t. 40
Ortica foglie t.t. g 30
Erba medica pianta t.t. g 30

Erba medica
Salvia
Vino medicinale antianemico.
Bere a bicchierini prima dei pasti.
Romice radice t.t. g 35
Mandarino scorze t.t. g 10
Salvia foglie t.t. g 5
Genziana radice t.t .g 5

Alimentazione
SI
Aumentare la carne (specie il fegato), il pesce (specie i frutti di mare) e gli altri alimenti ricchi di ferro facilmente assorbibile, come il germe di grano, il vino rosso e il tuorlo d'uovo. La vitamina C favorisce l'assorbimento del ferro: durante i pasti utilizzare come condimento il succo di limone oppure bere della spremuta di agrumi o ancora concludere il pasto con un kiwi. Tra i rimedi popolari validi, mangiare ogni giorno una mela nella quale sono rimasti infilati per almeno 24 ore 6 o 7 chiodi di ferro. Gli stessi chiodi servono per la mela successiva.
Ma nessuna dieta ricca di ferro è in grado da sola di guarire queste anemie.
NO
Inutile insistere con gli spinaci: non sono ricchi di ferro! Attenzione invece agli alimenti che ne ostacolano l'assorbimento: crusca, legumi, cibi integrali, derivati della soia, the e agli eccessi di alcol e caffè.

© Tutti i diritti riservati.