Depurazione
Stimolazione delle funzioni che aiutano a disintossicare l'organismo, in particolare fegato, reni, intestino, polmoni, pelle. Lo scopo è quello di eliminare quei sottoprodotti del metabolismo (come radicali liberi, acidi urici e prodotti azotati) che, essendo stati solo parzialmente degradati, non sono mai arrivati alle normali vie di eliminazione e quindi si sono accumulati nell'organismo. Secondo la medicina naturale, è spesso colpa di queste tossine il riacutizzarsi dei disturbi più disparati, dai problemi intestinali alla cellulite.
La depurazione è tipicamente un'esigenza primaverile, visto che l'accumulo di tossine è favorito da stress, inquinamento, alimentazione scorretta, vita sedentaria, tutti fattori più frequenti nella stagione invernale.
Infuso.
Berne una tazza al mattino e una alla sera.
Crisantemo americano pianta t.t. g. 50
Pilosella pianta t.t. g. 50 am.
Crisantemo americano
Combretto
Tisana che depura il fegato.
Infuso.
Berne una tazza al mattino e una alla sera.
Tarassaco radice t.t. g. 40
Combretto foglie t.t. g. 40
Finocchio frutti g. 20
Tisana che depura il rene.
Infuso.
Berne una tazza al mattino e una alla sera.
Betulla foglie t.t. g. 20
Ortica foglie t.t. g. 20
Orthosyphon foglie t.t. g. 20
Tiglio fiori e brattee t.t. g. 20
Anice verde frutti g. 10
Menta piperita foglie t.t. g. 10
Betulla
Bardana
Tisana che depura la pelle.
Decotto
Berne una tazza al mattino e una alla sera.
Tarassaco radice t.t. g. 30
Salsapariglia radice t.t. g. 30
Bardana radice t.t. g. 20
Gramigna radice t.t. g. 20
Tisana depurativa per chi soffre di allergie.
Infuso.
Berne una tazza al mattino e una alla sera.
Biancospino fiori mondi g. 40
Ribes nero foglie t.t. g. 30
Tarassaco radice t.t. g. 30
Biancospino
Uva ursina
Tisana e bevanda rinfrescanti:
hanno azione più blanda, molto utile per
combattere le lievi infiammazioni della bocca
e dell'apparato digerente dovute all'eccesso
di cibi come cioccolato, grassi e alcol quando
il clima è caldo (forme infiammatorie da calore).
Decotto.
Due cucchiai in un litro di acqua.
Bollire riducendo alla metà. Bere nella giornata.
Gramigna radice t.t. g. 40
Cactus fiori t.t. g. 20
Malva foglie t.t. g. 20
Uva ursina foglie t.t. g. 20
In alternativa:
Bevanda rinfrescante.
Tamarindo frutti g. 40
Manna cannuli g. 35
Cassia canna g. 25
Bollire tutta la miscela (100 grammi)
in 2 litri di acqua per 15 minuti.
Bere a bicchieri, più volte nella giornata.
Conservare in frigorifero al massimo per 48 ore.
Bagno purificante.
Elicriso fiori mondi g. 100
Altea radice decorticata t.t. g. 100
Issopo sommità t.t. g. 50
La temperatura della vasca deve essere intorno ai 32°. E' sufficiente immergersi per 30 minuti al mattino o alla sera.
Elicriso
Alimentazione
SI
Bere circa un litro e mezzo al giorno tra acqua minerale naturale, tisane, brodo vegetale non salato, spremute di frutta non zuccherate, succhi e centrifugati di frutta o verdure. I succhi di limone, di mela e di pompelmo a digiuno al mattino hanno effetto diuretico. Il succo di mirtilli freschi sono anche disintossicanti. Quello di carota è un ottimo depurativo per il fegato così come quello di asparagi, che in più e diuretico. Il succo di sedano è invece un ottimo tonificante.
Mangiare molta frutta (le mele sono disintossicanti) e molta verdura, preferendo quella dal sapore amaro (cicoria radicchio rosso, rucola, carciofi) perché stimola il fegato.
Tranne che per i diabetici, è utile anche una settimana di cura dell'uva, che favorisce il drenaggio e decongestiona il fegato. Mangiare solo un chilo d'uva (da coltivazione biologica o biodinamica) per i primi tre giorni e due chili nei successivi, suddivisi tra mattino, mezzogiorno e sera. Se se ne sente il bisogno, nei primi giorni si può aggiungere qualche fetta di pane integrale, bevendo acqua oligominerale a volontà. In caso d'intolleranza alla buccia, si può centrifugare l'uva o sostituirla con il succo.
NO
Evitare i cibi industriali, conservati, elaborati, pesanti e gli alcolici. Limitare lo zucchero e il sale.
© Tutti i diritti riservati.