Inappetenza
Avere poco appetito è normale in tutte le malattie infettive e febbrili, così come in tutte le malattie dell'apparato digerente (specie se riguardano lo stomaco o il fegato). Nelle maggior parte dei altri casi, però, l'inappetenza è legata a problemi di tipo psicologico.
Il bambino che non vuol mangiare è un problema che prima o poi si trovano a affrontare tutte le madri. Normalmente si tratta di un fenomeno passeggero, che non ha nulla a che fare con un problema di salute. Tra l'altro, spesso se non ha fame vuol dire che si è già nutrito a sufficienza o che ha mangiato qualcosa fuori pasto.
Estratto fluido di China calisaia corteccia g. 40
Estratto fluido di Genziana radice g. 30
Estratto fluido di Colombo radice g. 30
Berne trenta gocce prima dei pasti
principali in acqua o Vermouth.
Genziana
Arancio
Vino medicinale
A bicchierini prima dei pasti
China calisaia corteccia t.t. g. 20
Arancio dolce scorze t.t. g. 10
Genziana radice t.t. g. 5
Colombo radice t.t. g. 5
Se l'inappetenza è dovuta a
stress o tensione nervosa:
Infuso
Berne una tazza dopo il pasto della sera
e una prima di dormire, oltre le gocce
od il vino medicinale.
Iperico sommità t.t. g. 40
Crisantemo americano pianta t.t. g. 30
Biancospino fiori mondi g. 15
Melissa fiori mondi g. 15
Crisantemo americano
Per bambini e ragazzi:
Vigor-plus sciroppo prima dei pasti.
Alimentazione
SI
Il brodo di carne e il vino rosso possono essere stimolanti. Lo stesso vale per i cibi insaporiti con salvia, prezzemolo, rosmarino, noce moscata, senape, zafferano, lauro.
© Tutti i diritti riservati.