Invecchiamento
Processo biologico inevitabile che, con il passare degli anni, riduce anche nelle persone sane le prestazioni fisiche, la possibilità di sopportare gli sforzi, rende più fragili, più vulnerabili alle malattie e ai traumi, più smemorati e a volte anche meno lucidi mentalmente.
Con l'invecchiamento si accentuano i disturbi legati alla propria costituzione e aumentano le malattie come quelle delle ossa, delle articolazioni, dei vasi sanguigni e del tessuto nervoso, rese più probabili o accelerate dal fumo, dall'abuso di alcolici, da un'alimentazione inadeguata o da una attività fisica insufficiente.
Per i disturbi legati all'età delle persone
che non hanno malattie particolari:
Infuso
Berne una tazza al mattino e una alla sera.
Arancio amaro fiori t.t. g. 20
Biancospino fiori mondi g. 20
Elicriso fiori mondi g. 20
Altea radice decorticata t.t. g. 20
Cactus fiori t.t. g. 20
Biancospino
Crisantemo americano
Se la pressione tende a salire:
Infuso
Berne una tazza mattino e sera.
Olivo foglie t.t. g. 40
Ginkgo-biloba foglie t.t. g. 20
Crisantemo americano pianta t.t. g. 20
Tiglio fiori e brattee t.t. g. 20
La Ginkgo-biloba non deve mai essere presa
in concomitanza di farmaci anticoagulanti.
Se c'è ansia e nervosismo:
Infuso
Berne una tazza mattino e sera.
Biancospino fiori mondi g. 30
Passiflora incarnata pianta t.t. g. 30
Cardiaca pianta t.t. g. 20
Arancio amaro scorze t.t. g. 20
Passiflora
Ginkgo-biloba
Vino medicinale della terza età.
Un bicchierino prima dei pasti.
Ginkgo-biloba foglie t.t. g. 30
China rossa corteccia t.t. g. 5
Arancio dolce scorze t.t. g. 5
Vaniglia frutto g. 5
Bagno terapeutico della terza età.
Frassino foglie t.t. g. 150
Biancospino fiori mondi g. 50
Melissa foglie monde g. 50
Frassino
Alimentazione
SI
Bere almeno un litro di liquidi al giorno, anche se con gli anni lo stimolo della sete svanisce. Alimentarsi in modo vario (chi è sano può mangiare un po' di tutto, purchè non esageri in niente). Frazionare i pasti aggiungendo due spuntini oltre alla colazione, al pasto e alla cena (che deve essere leggera). Aumentare i cibi ricchi di fibra grezza.
NO
Ridurre le quantità di grassi di origine animale e quella di alcol. Evitare di ingrassare o dimagrire. Mangiare pochissimo è un errore, anche se l'appetito è poco. Ma lo è anche il mangiare troppo perchè con il passare degli anni cala il fabbisogno di calorie: rispetto ai 30 anni, a 60 bisogna mangiare il 20 per cento in meno e oltre i 70 il 30 per cento in meno. Anche mangiare in modo sempre uguale è un errore, perché non si compensano mai eventuali carenze o eccessi di singoli componenti nutritivi.
© Tutti i diritti riservati.