Piaghe da decubito
Lesioni che si sviluppano sulla pelle dei malati allettati, privi di conoscenza o immobili. A volte colpiscono anche i pazienti con malattie che hanno provocato una perdita di sensibilità (ictus, lesioni del midollo spinale).
Le zone del corpo che si piagano più spesso sono le spalle, i gomiti, le anche, le natiche e i talloni. All'inizio la pelle si arrossa e comincia a far male, poi diventa color porpora e si lacera formando la piaga. Se non curata, a quel punto può infettarsi, ingrandirsi, approfondirsi e guarire con difficoltà.
Per guarirle, è indispensabile fare in modo che il corpo pesi in meno possibile in quei punti (la posizione andrebbe cambiata almeno ogni due ore), lavare e asciugare con cura la pelle sulle zone sottoposte a compressione e usare pomate apposite. In pratica, una buona e continua assistenza.
Quando la pelle è solo arrossata, spargere
sulla parte polvere di Licopodio spore.
© Tutti i diritti riservati.